Ratatouille > Pillole di saggezza

Ciao Stefano...

20 Aprile 2015

Ci sono notizie che non vorremmo mai ricevere... e che invece piombano come un fulmine a ciel sereno. Sabato 18 aprile Stefano Leonardi, un grande Amico, oltre che professionista, ha giocato d'anticipo e ci ha lasciato.

Abbiamo scritto di Stefano Leonardi e Alberto Basso proprio pochi giorni fa, nella sezione ritratti: due Amici, due Professionisti, una grande Passione. Insieme hanno aperto alcuni anni fa il ristorante 3Quarti a Grancona (Vi) e il loro cammino si era fatto ricco d'esperienza da far tesoro.

"Stefano è un diesel! - così Dario Loison amava definire Stefano - Lui andava avanti sempre, con la sua tenacia e il suo tempismo; una persona che ... [continua]

Panettone Flambé

5 Dicembre 2014

È antica tradizione milanese conservare una fetta del panettone natalizio per consumarla il 3 di febbraio per la festa di San Biagio, che segna la fine dei grandi freddi. In quella circostanza era d’uso tostarla, cospargerla di zucchero a velo e dividerla tra i presenti in segno di buon’augurio. Questo può essere d’ispirazione per preparare un dessert poco consueto. 

Prendere una fetta di Panettone Classico Loison e passatela in padella con un’idea di burro fino a formare ... [continua]

I Tutorial di Sonia, per creare e vivere il Mondo Loison

2 Ottobre 2014

Dal niente non nasce nulla, si sa, le ispirazioni invece possono innescare idee inaspettate. Ogni progetto, infatti, ha sempre la sue attente fasi di decantazione, maturazione e affinamento, e se a queste ci aggiungiamo la giusta dose di esperienza e visione imprenditoriale ecco che un'idea diventa presto realtà. Sono nati così i Nuovi Gadget Loison, unici e utili per il proprio ufficio, vetrina, punto vendita, e perché no anche per la casa! 

Ma non finisce qui! ... [continua]

Sembra facile degustare un Panettone...

29 Agosto 2014

Degustare un dolce vuol dire analizzare le sue caratteristiche organolettiche in una precisa sequenza, cominciando da una valutazione complessiva e poi singolarmente con i  sensi: vista, olfatto, gusto, tatto, analizzando al dettaglio ciascun ingrediente. Infine la sintesi emozionale dell'esperienza.

L'analisi sensoriale è stata definita come “un metodo scientifico usato per risvegliare, misurare, analizzare e interpretare quelle risposte ai prodotti che sono esito della percezione tramite i cinque sensi della vista, dell'olfatto, del tatto, del gusto e dell'udito”.

(Stone and Sidel, Sensory evaluation practices, 1993)
(Definizione accettata e fatta propria da American Society for Testing and Materials e Institute of Food Thecnologists).
 
L'analisi sensoriale, quindi, è una disciplina scientifica che permette di effettuare valutazione delle caratteristiche ... [continua]