Ratatouille > Approfondimenti

Mais Marano, il sole dentro

25 Settembre 2014

Si chiamerebbe Maranelo, ma la sua fama ha ben presto varcato gli stretti confini della zona d’origine dalla quale ha preso il nome, Marano Vicentino (VI). E facendo strada ha acquisito una “elle” in più, trasformandosi da termine dialettale a denominazione di quella che gli esperti considerano la pannocchia dalla quale si ricava la miglior farina di mais per la preparazione della polenta, il Maranello

 

La storia


Correva l'anno 1890 quando Antonio Fioretti da Marano Vicentino procedeva all'incrocio di due varietà di mais locali, Pignoletto d'Oro e Nostrano, nella speranza di coniugare la qualità del primo alla resa del secondo. L'opera di selezione durò ben vent'anni ma premiò la sua intraprendenza: il nuovo granturco “Marano” varcò presto i confini della pianura padana ed ebbe eccezionale fortuna. 
Caratteristico per le pannocchie esili ma numerose, e i chicchi rossastri e vitrei, ricchi di glutine, con questo mais se ne traeva una farina ideale per la polenta che risultava di un colore giallo intenso, screziato di marrone, e di sapore inconfondibile, sconosciuto ai mais iperproduttivi che gli subentrarono nel dopoguerra.
Per approfondimenti clicca qui

 

 

Tabella Nutrizionale 

 

Proteine gregge 12,90
Sostanze grasse gregge   3,10
Amido  76,20
Fibra grezza    1,30
Ceneri grezze 1,00
Valore Energetico 352,30 Kcal
Caroteni (prexursori vitamina A) 35,50

(fonte Consorzio Tutela Mais Marano)

 

 

La polenta


Ingredienti: 200 g di farina 7/8 g dì sale per litro d'acqua
Preparazione: mettere sul fuoco l'acqua, possibilmente su un recipiente di rame; poco prima di bollire, salare e lasciare cadere a pioggia la farina, mescolando energicamente con una frusta per evitare la formazione di grumi. Continuare la cottura per circa 40 45 minuti, a fuoco lento, mescolando di tanto in tanto. Versarla su un tagliere di legno e lasciarla raffreddare.

 

 

I Maranei


Dall’inconfondibile consistenza della farina gialla di Mais Marano ecco i Maranei, unici non solo per la loro particolare consistenza, ma anche per gli altri preziosi  ingredienti: burro, uova fresche e Vaniglia Mananara del Madagascar (presidio Slow Food).
Disponibili sia in pratico astuccio che confezionati singolarmente.

Per la scheda tecnica clicca qui

 

Fonte Immagini Mais Marano: maismarano.it

torna indietro