Con la Stella Michelin riconfermata, nonostante il trasferimento da San Bonifacio (Vr) nel salotto buono di Vicenza, Matteo Grandi, chef e patron del ristorante omonimo vuole diventare un punto di riferimento di Vicenza non solo del "fine dining" ma anche della cucina classica italiana
Da settembre 2020 Matteo Grandi si è trasferito da San Bonifacio nel centro storico di Vicenza presso il ristorante Garibaldi. Un trasloco, nel vero senso della parola, di chef, know how, arredi e personale (una trentina di persone) ora al servizio al bistrot Garibaldi GranCaffé al piano terra e del Ristorante, al primo piano, che porta il nome dello chef "Matteo Grandi in Basilica".
Con la Stella MIchelin appena riconfermata, il ristorante continuerà il percorso gastronomico del Degusto di San Bonifacio, fatto di un menu degustazione declinato in una scelta di 8, 5 o 2 portate affiancato dalla carta ridotta “Grandi Classici”, con 4 proposte culinarie della giovane storia di Matteo Grandi.
In abbinamento al Ristorante Fine dining "Matteo Grandi in Basilica" è aperto il bistrot al piano terra che sforna piatti della tradizione italiana realizzati a regola d'arte con un prezzo ragionevolissimo in un contesto del tutto eccezionale..
Matteo, cosa ti aspetti da Vicenza e da questo cambiamento?
"Devo dire la verità, siamo arrivati qui con molta umiltà e con la promessa di accontentare il pubblico berico, anche se in verità a San Bonifacio una buona parte della nostra clientela è vicentina. La nostra idea è quella di diventare un punto di riferimento di Vicenza; la stella Michelin, non deve spaventare il pubblico, anzi vogliamo dimostrare che con cifre ragionevoli si può fare un'esperienza "stellata" e mangiare bene!".
Non c'è cucina senza un calice di vino...
A seguirmi in questa nuova sfida il mio sommelier Raffaele Mor, bresciano che nasce professionalmente tra i fornelli ma che ha seguito con attitudine il mondo dei vini fino a viverlo totalmente in una nuova professione. Raffaele ha una grossa responsabilità, un "pesante" fardello di migliaia di etichette che nasce dalla fusione di due cantine, quella preesistente al Garibaldi e quella del Degusto. Una importante presenza francese, soprattutto Borgogna e Loira, che affianca referenze di Austria, Germania, Slovenia e del territorio Veneto e italiano. Lui ama definirli vini "puliti", vini onesti in tutto il loro percorso, dal vignaiolo al terroir alla cantina.
E il Degusto di San Bonifacio?
Il Degusto è sempre aperto ma ha cambiato il concept: non più cucina fine dining ma osteria di spessore del territorio veronese e vicentino: dal carrello dei bolliti alla Pearà, la tradizione di qualità è servita!
 
 
Il Ristorante
Ristorante Matteo Grandi in BasilicaPiazza dei Signori 1, Vicenza+39 328 182 4572www.ristorantedegusto.itAperto: Aperto tutta la settimana - Chiuso il martedìOrario: 12:30 - 15:00 | 19:30 - 23:30
 
Ristorante Matteo Grandi in BasilicaPiazza dei Signori 1, Vicenza+39 328 182 45726908Aperto: Aperto tutta la settimana - Chiuso il martedìOrario: 12:30 - 15:00 | 19:30 - 23:30